Mastoplastica additiva Treviso

Dott. Biagi Cristiano: interventi estetici per star bene con il proprio corpo

Tutto su di noi

Dott. Biagi Cristiano mastoplastica additiva Treviso: competenza e professionalità

Per poter operare nel campo della chirurgia estetica il medico necessita di un percorso di studi e professionale ben definito. Il Dott. Biagi Cristiano mette a disposizione del cliente un ampio bagaglio di competenze e conoscenze acquisite in anni di lavoro nel settore della medicina estetica. Il medico si è formato in Italia e all’estero ottenendo brillanti risultati ed è stato autore di numerose pubblicazioni sull’argomento, oltre a partecipare a diversi convegni scientifici di chirurgia estetica. Inoltre, ha eseguito nella sua carriera circa 1.500 mastoplastiche, 1.000 liposuzioni e 500 addominoplastiche.

Dott. Biagi Cristiano mastoplastica additiva Treviso: il bello è piacersi

L’aspetto fisico dice molto anche della nostra personalità e a volte può capitare di non riconoscersi più nel proprio corpo o di vivere un rapporto conflittuale con esso. L’obiettivo della clinica di mastoplastica additiva Treviso è quello di far sì che il cliente ritrovi la sensazione di piacersi ma senza stravolgimenti o interventi radicali. Per fare ciò, il chirurgo valorizzerà i punti di forza del suo aspetto ed eliminerà gli inestetismi e le imperfezioni che provocano insoddisfazione nel paziente e, in alcuni casi, addirittura vergogna. La clinica è aperta giovedì e venerdì dalle 8:00 alle 20:00.

Dott. Biagi Cristiano mastoplastica additiva Treviso: l’intervento al seno

Tra tutti gli interventi di chirurgia estetica, quello finalizzato all’aumento del seno è certamente il più richiesto. L’operazione si esegue nel caso di un seno troppo piccolo o reso meno tonico e cadente a causa dell’allattamento o dimagrimenti troppo rapidi. L’intervento è anche indicato in caso di asimmetrie di volume tra le mammelle. Nello specifico, l’operazione eseguita dalla clinica di mastoplastica additiva Treviso consiste nell’inserire nel seno due protesi mammarie in silicone di varie forme (rotonda, a goccia o anatomica), la cui scelta verrà condotta sulla base delle aspettative del cliente e di un’analisi dello stato delle mammelle da parte del chirurgo. Dopo l’intervento, eseguito di norma in day hospital, si potrà riprendere le attività quotidiane in pochi giorni e non verrà esclusa la possibilità di allattare.

Dott. Biagi Cristiano mastoplastica additiva Treviso: scelta delle protesi

Quando si pratica un intervento di aumento del seno è necessario scegliere la protesi più adatta alle esigenze della cliente. La clinica di mastoplastica additiva Treviso, grazie alla sua esperienza decennale, guiderà la paziente verso l’opzione che coniughi le sue aspettative con un risultato che sia armonico rispetto alla propria struttura fisica e al carattere. Le protesi in silicone rotonde producono un effetto più provocante mentre quelle “a goccia” uno più naturale. Infine, le più recenti protesi anatomiche danno un risultato intermedio tra le due precedenti forme. Per tutte le tre opzioni si può scegliere tra modelli che spingono la mammella più o meno verso l’esterno e con diverse texture (liscia o rugosa).

Dott. Biagi Cristiano mastoplastica additiva Treviso: sicurezza prima di tutto

Ogni intervento chirurgico, compresi quelli estetici, hanno in sé una certa percentuale di rischio per la salute del paziente. Il Dott. Biagi Cristiano, grazie alla sua competenza e professionalità nel settore, assicura ai propri clienti il massimo della sicurezza per quanto riguarda il benessere del corpo. Ogni intervento di mastoplastica additiva Treviso sarà curato nei minimi particolari e verranno seguite tutte le regole e le precauzioni del caso per proteggere il paziente da possibili complicazioni durante l’intervento e nelle fasi successive. Anche i materiali utilizzati sono sicuri al 100%. Le protesi, ad esempio, sono garantite a vita contro il rischio di rigetto o rottura.

Dott. Biagi Cristiano mastoplastica additiva Treviso: gli altri interventi

Il dottore e il suo staff sono in grado di eseguire diversi tipi di operazioni a seconda delle necessità del cliente. Chi vuole ridurre il volume del proprio seno può optare per una mastoplastica riduttiva mentre coloro che vogliono risolvere il problema delle mammelle cascanti possono scegliere la mastopessi. Per le persone con anomalie nella posizione e nella forma del seno l’opzione migliore è invece la mastoplatica correttiva. Infine, gli uomini con un petto poco armonico possono migliorarlo con la ginecomastia. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito della clinica www.mastoplasticaadditiva.treviso.ithttp://www.cristianobiagi.it/.

Dott. Biagi Cristiano mastoplastica additiva Treviso: possibili complicazioni

Quando si opera chirurgicamente esiste comunque un certo rischio per il paziente. La clinica di mastoplastica additiva Treviso assicura che le complicazioni legate alla mastoplastica sono molto rare. Tra i possibili problemi riscontrati dai pazienti figurano la rotazione e la contrattura capsulare. Nel primo caso la protesi si sposta, causando un cambiamento della forma del seno: il chirurgo interverrà manualmente in ambulatorio o, nei casi più gravi, in sala operatoria con un piccolo ritocco. Nel secondo caso, più conosciuto come “rigetto della protesi”, non è possibile sapere se la risposta immunitaria del paziente sarà più forte del normale. Il Dott. Biagi Cristiano comunque sottolinea che per le nuove protesi di ultima generazione il rischio di contrattura capsulare grave è inferiore all’1% dei casi. 

Dott. Biagi Cristiano mastoplastica additiva Treviso: cicatrici

Esistono varie tecniche chirurgiche per correggere i difetti del seno e ognuna di essere produce cicatrici più o meno visibili. La scelta di quale procedura usare dipende dai singoli casi e molto spesso, per ottenere un effetto estetico migliore, è preferibile produrre una cicatrice in più ma poco visibile che crearne una larga o spessa. Le incisioni nella mastoplastica additiva Treviso sono effettuate principalmente nel solco mammario, nel cavo ascellare o tra la cute bianca e la parte scura della regione areolare. Tendenzialmente con il passare del tempo questi segni risultano pressoché invisibili, in quanto vengono effettuati nei solchi della pelle e nelle zone di transizione di colore della cute.

Dott. Biagi Cristiano mastoplastica additiva Treviso: mastopessi

Le donne che hanno avuto una gravidanza o sono dimagrite troppo in fretta spesso sperimentano un cedimento delle mammelle, problematica conosciuta in ambito medico come “seno ptosico”. Attraverso una mastopessi, detta anche “lifting del seno”, la clinica del Dott. Biagi Cristiano è in grado di restituire compattezza e sostegno al petto. L’intervento consente anche di ridisegnare l’areola a seconda delle esigenze della cliente. L’operazione viene spesso associata a una mastoplastica riduttiva (nel caso di seno troppo grande) o mastoplastica additiva con protesi anatomiche (se il seno è troppo piccolo). Per prepararsi all’intervento la paziente dovrà eseguire alcuni esami di routine mentre nelle fasi post operatorie dovrà indossare un reggiseno sostenitivo per circa un mese ed evitare movimenti bruschi della parte alta del corpo.

Dott. Biagi Cristiano mastoplastica additiva Treviso: la mastoplastica riduttiva

Può capitare che alcune pazienti possono soffrire di ipertrofia mammaria, ossia possiedono un seno troppo grande o sproporzionato rispetto al corpo. Questa situazione spesso può causare un certo disagio psicologico e può provocare dolori alla schiena e altre difficoltà nella vita di tutti i giorni. La soluzione al problema è una mastoplastica riduttiva, che prevede un riposizionamento delle mammelle e la riduzione del loro volume. L’intervento viene sempre associato alla mastopessi, con cui condivide diversi aspetti per quanto riguarda anestesia, complicanze e il comportamento da seguire nel post operazione.

Dott. Biagi Cristiano mastoplastica additiva Treviso: la mastoplastica correttiva

La mastoplastica correttiva è un intervento per correggere alcuni difetti nella forma o nella posizione del seno come l’introflessione dei capezzoli, malformazioni congenite, asimmetrie, protesi da sostituire e cicatrici da cancellare. Prima di decidere quale tecnica scegliere, il chirurgo della clinica di mastoplastica additiva Treviso procederà a esaminare le condizioni delle mammelle per valutare l’operazione migliore da eseguire per risolvere il problema. Solitamente l’intervento non provoca cicatrici visibili ma la loro lunghezza e posizione varia a seconda del singolo caso. A partire dal terzo giorno dall’operazione la paziente potrà già riprendere le normali attività quotidiane ma dovrà comunque indossare un reggiseno sostenitivo per circa un mese.

Dott. Biagi Cristiano mastoplastica additiva Treviso: la ginecomastia

Forse non tutti sanno che anche gli uomini possono sottoporsi a un intervento estetico al petto. Ciò è consigliabile, ad esempio, quando sono affetti da ginecomastia, ossia un difetto estetico in cui le mammelle si sviluppano in modo anomalo per l’accumulo di tessuto adiposo o per l’aumento della ghiandola mammaria. Nel primo caso, la clinica di mastoplastica additiva Treviso effettuerà un intervento di liposcultura mentre nel secondo può essere necessaria l’asportazione chirurgica della ghiandola. Le cicatrici saranno di minima lunghezza e pressoché invisibili. Il risultato dell’operazione sarà un petto più armonico, tonico e virile.

Dott. Biagi Cristiano mastoplastica additiva Treviso: come comportarsi dopo l’operazione

A seguito di un intervento di mastoplastica si raccomandano alla paziente almeno tre giorni di riposo attivo a casa. In seguito, il bendaggio verrà sostituito con un reggiseno sostenitivo che dovrà essere indossato per un mese la notte e per 15 giorni nelle ore diurne. L’attività lavorativa può essere ripresa dopo una settimana se non si tratta di una professione fisicamente impegnativa. Si potrà praticare sport per la parte bassa del corpo a partire da 15 giorni dall’intervento, indossando sempre il reggiseno ad hoc fornito. La paziente dovrà recarsi in ambulatorio per due o tre medicazioni dopo 3, 7 e 15 giorni. Nel corso dei mesi dovranno essere eseguiti ulteriori controlli periodici e dopo un anno verrà prescritta un’ecografia.

Dott. Biagi Cristiano mastoplastica additiva Treviso: la preparazione all’intervento

Prima di un intervento di chirurgia estetica è necessario seguire alcune regole e semplici accorgimenti. La paziente dovrà effettuare esami del sangue, un elettrocardiogramma e una ecografia mammaria. I risultati dei test saranno valutati da medico e anestesista per decidere se ci sono le condizioni per procedere all’operazione. Per prepararsi alla mastoplastica additiva la paziente dovrà digiunare dalla sera precedente e non dovrà assumere acqua almeno sei ore prima dell’intervento. Inoltre, qualsiasi farmaco assunto, aspirina compresa, dovrà essere comunicato al medico.